don_bosco_onlus.jpg

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

LA STORIA 

La Facoltà di Lettere cristiane e classiche (FLCC), o Istituto Superiore di Latinità, è sorta in esecuzione della Costituzione Apostolica "Veterum sapientia", firmata dal Beato Papa Giovanni XXIII il 22 febbraio 1962. Il Servo di Dio Papa Paolo VI l'affidò alla Società Salesiana di S. Giovanni Bosco con il Motu Proprio "Studia Latinitatis" del 22 febbraio 1964. Il Cardinale Prefetto della Congregazione per l'Educazione Cattolica ne è il Patrono e nomina il Decano-Preside su proposta del Gran Cancelliere dell'UPS. Dal 4 giugno 1971 l'Istituto è inserito come Facoltà nell'Università Pontificia Salesiana.

È ancora l'unica Facoltà Pontificia che si occupi specificatamente del patrimonio culturale, dottrinale, letterario e linguistico della classicità e della civiltà cri­stiana greca e latina nelle sue origini storiche d'Oriente e d'Occidente, comple­tata dalla tradizione bizantina, latina medievale, umanistica e contempora­nea, che entra a far parte della Rivelazione cristiana, del Magistero ecclesiale e del patrimonio dottrinale contenuto nelle opere dei Padri della Chiesa e degli scrittori cristiani latini di ogni epoca (Statuti a. 169 e 170 § 1).

Per tale finalità l'Istruzione della Congregazione per l'Educazione cattolica Sullo studio dei Padri della Chiesa nella formazione sacerdotale, promulgata il 10 novembre 1990, elenca l'Istituto Superiore di Latinità dell'Università Pontificia Salesiana al primo posto tra gli Istituti abilitati a fornire anche la specializzazione in Studi Patristici (Acta Apostolicae Sedis 82 [1990], p. 636).

Pertanto, oltre l'approfondimento linguistico-letterario, la ricerca della Facoltà si estende verso altre specifiche aree delle discipline che hanno per oggetto la classicità, compresa la storia, la filosofia, l'archeologia, e i linguaggi non ver­bali, quale indispensabile preparazione per la comprensione e l'esegesi dottrinale del patrimonio cristiano.

Gli elementi caratterizzanti la Facoltà, sia nella tradizione delle sue attività, sia nella documentazione ufficiale, allo stato attuale, la qualificano come Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche, e/o Istituto Superiore di Latinità, volendo sottolineare i suoi compiti di natura filologica e storico-cristiana compresi nei parametri della formazione umanistica, che si ritiene opportuna, se non necessaria, nelle istituzioni formative ecclesiali.

Il significato della Facoltà sta negli obiettivi presenti, consapevoli, reali, che essa avverte di poter raggiungere, allargando la sua azione alla collaborazione di altre istituzioni ecclesiali e di laici preparati e di chiara fama nelle discipline della ratio studiorum.

La Facoltà resta la struttura più idonea ai servizi, che le erano stati richiesti dalla Chiesa nell'atto costitutivo, e nei quali intende e pensa di qualificarsi, in conformità alla situazione attuale degli studi universitari in Europa e nel mondo.

 

Recensioni

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...

El Capitàn Bueno

Il 18 settembre 1916 moriva a 72 anni a Santiago del Cile mons. Giuseppe Fagnano, per 33 anni Prefetto Apostolico della Patagonia meridionale, delle isole della Terra del Fuoco e...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.