Corso
Elenco corsi a.a. 2013/2014
Anno accademico 2013/2014

Comunicazione e sviluppo CA1022

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Secondo semestre

FINALITÀ

Fare capire il ruolo fondamentale della comunicazione nella costruzione degli immaginari sociali, in particolare l’idea di sviluppo. Comprendere cosa è successo da dopo la seconda guerra mondiale fino ad oggi tra il nord e il sud del mondo e quali sono le implicazioni a livello sociale, culturale, politico ed economico. Capire lo scenario contemporaneo della globalizzazione e quali sono gli attori di questo scenario. Al termine dell’insegnamento lo studente sarà in grado di capire senso e significato dei tre paradigmi dello sviluppo, il ruolo della comunicazione nei paradigmi dello sviluppo; la costruzione degli immaginari di sviluppo nella società, il ruolo del neoliberismo nel processo di globalizzazione, il ruolo dell’FMI e dell WB nei processi di adattamento strutturale richiesti ai paesi del sud del mondo e oggi a quelli ritenuti non adempienti alle politiche monetarie del libero mercato, le conseguenze economiche della caduta del muro di Berlino e la riconfigurazione dell’assetto geopolitico.

ARGOMENTI

Introduzione alla storia e alla logica dell’imperialismo Il paradigma della modernizzazione: Contesto storico (dagli anni '45 agli anni '60); Idee principali (metateorie che stanno alla base del paradigma); Ruolo della comunicazione nello sviluppo del concetto di moderno vs. tradizionale; Critiche e limiti del paradigma. Il paradigma della dipendenza: Contesto storico latinoamericano (dalla fine anni '60 agli anni '80); Paulo Freire e la Pedagogia degli oppressi; Idee fondamentali della Teologia della liberazione; Idee principali (metateorie che stanno alla base del paradigma); Ruolo della comunicazione e l'imperialismo culturale; (cenni alla scuola strutturalista, culturalista e dipendentista); Critiche e limiti del paradigma. Il paradigma della molteplicità: Contesto storico: la globalizzazione (dagli anni '80 a oggi); Idee principali (metateorie che stanno alla base del paradigma); Ruolo della comunicazione e delle reti in particolare nella globalizzazione dei mercati e della finanza; Critiche e limiti del paradigma. Confronto fra il modello di advocacy e il modello del facilitatore nel costruire progetti di sviluppo; Il concetto di Shock Economy e la scuola di Chicago (lettura del libro di Naomi Klein); La decrescita: analisi del pensiero di Serge Latouche; Il circolo virtuoso delle 8R; L'analisi degli aiuti ai paesi in via di sviluppo alla luce della lettura fatta da Dambisa Moyo.

TESTI

Obbligatori: appunti del Professore; LATOUCHE S., La scommessa della decrescita (Milano, Feltrinelli 2007); KLEIN N., Shock economy. L’ascesa del capitalismo dei disastri (Milano, Rizzoli 2007); MOYO D., La carità che uccide. Come gli aiuti dell'Occidente stanno devastando il Terzo mondo (Milano, Rizzoli 2010). Video da vedere tramite la mediateca FSC: DV1383 Queimada; DV0347 Tempo di Scelte; DV0348 The corporation; DV1701 Inside Job; DV1699 Capitalism - A love story; DV0114 Fahrenheit 9/11; Dv1440 11 settembre terrore dal cielo; Dv1453 Osama Bin Laden. Il nemico perfetto; DV1778 Inside Iraq Tutta al verità; DV0351 Armi di distrazione di massa; DV0349 Un grillo per la testa; DV0350 Un modo diverso è possibile; DV0353 Salvador Allende; DV0354 Gandhi; DV0355 The Agronomist; DV0364 Romero; DV0411 Salvador; DV0508 Romero (Italiano); DV1164 I padroni del mondo; DV1165 L'amaro sapore del caffè; DV1167 China Blue; DV1168 Una sconveniente verità; Gli studenti sono inoltre invitati a seguire tramite i media i fatti internazionali inerenti a temi dello sviluppo sui principali media (TV-radio-giornali-rete). Testi per l’approfondimento: NAPOLEONI L., Economia canaglia. Il lato oscuro del nuovo ordine mondiale (Milano, Il Saggiatore 2008); EASTERLY W., I disastri dell’uomo bianco. Perché gli aiuti dell’Occidente al resto del mondo hanno fatto più male che bene (Milano, Mondadori 2007); MARTÍNEZ ALIER J., Ecologia dei poveri. La lotta per la giustizia ambientale, (Milano, Jaca Book 2009) VASAPOLLO L.-JAFFE H.-GALRZA H., Introduzione alla storia e alla logica dell’imperialismo (Milano, Jaca Book 2005); SJÖLANDER HOLLAND A-C., Il business dell’acqua. Compagnie e multinazionali contro la gente (Milano, Jaca Book 2005); VASAPOLLO L. (a cura) Capitale natura e lavoro. L’esperienza di “Nuestra América” (Milano, Jaca Book 2008); MARIRANI G., La danza della pace. Dalla competizione alla cooperazione (Milano, Paoline 2004); PIGNATTA V., L’insostenibile leggerezza dell’avere. Dalla teoria alla pratica. La decrescita nella vita quotidiana (Bologna, EMI 2009); JACOBSON T.-SERVAES J. (ed.), Theoretical approaches to participatory communication (Cresskill-NJ, Hampton Press 1999); WHITE S., The art of facilitating participation. Releasing the power of grassroots communication (London, SAGE 1999); MELCOTE R.S., Communication for development in the third world. Theory and practice for empowerment (New Delhi, SAGE 22001); SACHS W. (ed.), Dizionario dello sviluppo (Torino, EGA 2004); FREIRE P., La pedagogia degli oppressi (Torino, EGA 2002).