prouniversitate logo8204 

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter, conoscerai le attività dell'UPS.
Privacy e Termini di Utilizzo

Chi io(Roma, 6 settembre 2018) - Finalmente è stato pubblicato il nuovo bando di adesione al Servizio Civile. La nostra Università propone ormai da anni, in collaborazione con Salesiani per il sociale, ai giovani che lo desiderano, progetti culturali a supporto delle attività della Biblioteca Don Bosco. Da quest’anno anche la Pastorale universitaria, in collaborazione con l’Osservatorio della gioventù, propone un progetto tutto suo dal titolo: Accogliere, conoscere e animare le diversità culturali.

Il progetto della Biblioteca è invece orientato ad aiutare i propri utenti a saper individuare e localizzare le risorse informative sia su supporto tradizionale che digitale.

Il Servizio civile è rivolto a ragazzi e ragazze tra i 18 e i 28 anni che desiderano mettere a servizio degli altri un anno della loro vita.

Sul sito https://www.salesianiperilsociale.it/servizio-civile/ si possono leggere i due progetti ed eventualmente scaricare i moduli per la compilazione della domanda di adesione.

Da ricordare che la domanda va inviata via PEC o a mezzo raccomandata A/R entro il 28 settembre 2018 alle ore 23.59. In caso di consegna a mano il termine è fissato alle ore 18.00 del 28 settembre 2018.

Per informazioni sul progetto della Biblioteca scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni sul progetto della Pastorale universitaria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La parola passa ora a Federica, una delle quattro volontarie, che il 10 di ottobre andranno a concludere il progetto di Servizio civile 2017: “Il Servizio Civile nazionale con i Salesiani ha rappresentato per me una esperienza significativa. Mi ha permesso di intraprendere un percorso formativo di grande importanza, sia dal punto di vista professionale sia dal punto di vista umano e relazionale. Mi ha dato la possibilità di affinare le competenze maturate nel corso dei miei studi universitari, ed ovviamente di acquisirne nuove, nonché la possibilità di arricchirmi a livello personale, prendendo parte ad un progetto non soltanto culturale e professionale ma anche di grande solidarietà”.

 

Scarica la locandina (formato PDF)

Luis Alves de Lima1(Roma, 30 agosto 2018) - L’Università Pontificia Salesiana conferisce il 30 agosto 2018 a San Paolo del Brasile il dottorato honoris causa in Catechetica al salesiano p. Luiz Alves de Lima, riconoscendo la sua profonda e ampia formazione, l’intensa dedizione alla docenza della catechetica per circa 40 anni in dieci centri universitari e l’ingente attività di creazione, animazione e formazione di persone e organismi dediti alla Catechesi a diversi livelli nella Chiesa in Brasile, in America Latina, e a livello di Chiesa universale.

La Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’UPS, e in particolare l’Istituto di Catechetica, aveva avviato fin dagli ultimi mesi del 2017 la procedura per questo conferimento, che ha visto via via le approvazioni della Facoltà stessa, degli organismi accademici dell’UPS, del Gran Cancelliere e della Congregazione per l’Educazione Cattolica.

Dopo la pubblicazione della Evangelii gaudium, e in un momento di particolare attenzione al tema sinodale dei giovani, fede, e discernimento vocazionale, l’Università Pontificia Salesiana intende sottolineare con questo riconoscimento il profondo carattere educativo-catechetico della testimonianza personale, nella docenza teologica e nella produzione bibliografica di p. Luiz Alves De Lima, che con la sua “opera culturale e scientifica ha realizzato i fini propri dell’UPS”.

L’UPS è rappresentata, per la cerimonia del conferimento, dal Rettore, prof. Mauro Mantovani, il Decano della Facoltà di Scienze dell’Educazione, prof. Mario Llanos, il Segretario Generale dell’UPS, d. Jaroslaw Rochowiak, e il prof. Antonino Romano, dell’Istituto di Catechetica della FSE.

L’evento è stato preceduto da un importante Colloquio Catechetico svoltosi il 28 agosto sempre presso l’Istituto Teologico Pio XI di San Paolo, affiliato alla Facoltà di Teologia dell’UPS.

FareCulturaSlidePiccola(Roma, 3 agosto 2018) - Nell’augurare a tutti un sereno periodo estivo, l’Università Pontificia Salesiana è lieta di comunicare che il nuovo anno accademico 2018/2019, che sarà inaugurato ufficialmente giovedì 11 ottobre prossimo, avrà come tema generale: “Fare cultura, a servizio dei giovani, della Chiesa e della società”.

Seguono alcuni stralci dell’intervista dal titolo Dalla parte dei giovani. Le prospettive educative, il deficit culturale, la finanza etica rilasciata dal Rettore, prof. Mauro Mantovani, alla Rivista Città Nuova (Anno LXII, n. 8) per il numero del mese di agosto 2018 (pp. 70-72), in vista del prossimo Congresso di settembre all’UPS e dell’imminente Sinodo sui giovani.

Come salesiani quale strategia avete?

Il sistema educativo di don Bosco è fatto di ragione, religione e amorevolezza. Una ragione ben formata, per capire ciò che è bene e ciò che è male. Il vissuto di fede, che completa la persona nella sua apertura al trascendente. E infine l’amorevolezza: i giovani devono essere non solo amati, ma sapere di essere amati, per fare un’esperienza di reciprocità. Nelle nostre opere, dall’università agli oratori, fino al lavoro con i ragazzi di strada, si fa l’esperienza della “casa che accoglie”, luogo dove esprimere la propria fede, cortile dove incontrarsi tra amici, scuola che educa alla vita. Tutto questo si collega con quello che i giovani hanno chiesto nel pre-Sinodo: una Chiesa che sia casa, famiglia e luogo accogliente.

Il mondo degli adulti non aiuta…

Molti adulti hanno rinunciato ad essere generativi. Invece i giovani dovrebbero “vedere” che sposarsi e avere figli è qualcosa di bello. E incontrare persone che dimostrino che si può essere felici anche con la vocazione religiosa. Papa Francesco ripete: “Non fatevi rubare la speranza”. Il compito dell’educatore è essere un provocatore, da “pro-vocazione”: deve far venire fuori la chiamata ad andare oltre il banale e il superficiale. Appassionare significa provocare in positivo.

Le università pontificie possono collaborare meglio?

Nella costituzione apostolica Veritatis gaudium il papa indica 4 criteri fondamentali: approfondire cosa la rivelazione cristiana può offrire alle varie discipline; riscoprire l’unità del sapere; dialogare a tutto campo (non soltanto come strategia, ma anche come stile di vita e di pensiero); fare rete. Cerchiamo di farlo: a Roma ci sono 23 istituzioni ecclesiastiche che possono offrire un notevole apporto culturale.

In UPS trattate di finanza etica, perché?

Dietro la crisi c’è una dimensione antropologica: come si guarda all’uomo e alla sua responsabilità verso se stesso, gli altri, l’ambiente. Paolo VI diceva che il mondo soffre “per mancanza di pensiero”, Giovanni Paolo II sfidava il pensiero cristiano del terzo millennio a dare una visione integrata dei saperi; Benedetto XVI afferma che bisogna approfondire la relazione per capire cosa significa essere un’unica famiglia umana, mentre papa Francesco arriva a dire che serve “una rivoluzione culturale”. C’è bisogno di questa profondità per cogliere il significato della crisi finanziaria e il valore della finanza etica.

Perché un Congresso sui giovani prima del Sinodo?

Come famiglia salesiana volevamo dare un nostro apporto specifico sulle prospettive educative legate alle scelte dei giovani. Come aiutarli, quali condizionamenti, quali buone pratiche. Noi continuiamo a credere nelle risorse naturali e soprannaturali dei giovani, perché ne facciamo esperienza ogni giorno. Se aiutati, possono fare scelte di vita che li rendono felici.

 

Download (formato PDF)

Foto Rodolfo Vettorello(Roma, 5 luglio 2018) - La Giuria della Laurea Apollinaris Poetica ha scelto il vincitore della XLVII edizione: si tratta del poeta Rodolfo Vettorello. Le motivazioni ufficiali saranno rese note entro il 31 gennaio 2019 contestualmente all’informazione relativa ai vincitori del VI Certamen Apollinare Poeticum, di cui è stato pubblicato il bando. La Cerimonia di premiazione si terrà lunedì 18 marzo 2019 alle ore 18 presso la Biblioteca Don Bosco dell’UPS.

Il Certamen Poeticum consta anche in questa edizione di tre sezioni: Volume di poesie edito (un’opera monografica poetica edita nel 2018, identificabile con specifico ISBN); Poesia inedita a tema (il tema prescelto per l’edizione 2019, ha per titolo: “IL SONNO”); Poesia inedita di giovani (a tema libero, sono ammessi autori di età tra i 15 e i 25 anni, dunque nati tra il 1993 e il 2003 inclusi).

Il termine ultimo per l’invio delle opere (4 copie in spedizione postale, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, per concorrere alla prima sezione; invio solo a mezzo posta elettronica scrivendo la poesia nel corpo del testo della e-mail, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per concorrere alla seconda e alla terza sezione) è il 31 dicembre 2018. I nominativi dei finalisti delle sezioni del Certamen, che riceveranno l’attestato ufficiale in pergamena redatto dall’Università, saranno resi noti entro il 31 gennaio 2018, mentre i nomi dei vincitori delle tre sezioni sarà annunciato durante la Cerimonia di premiazione. Il rigoroso parere della Giuria è insindacabile. Ulteriori informazioni sono disponibili sul bando.

 

Bioetica 29maggio(Roma, 25 maggio 2018) - L’Istituto di Catechetica della Facoltà di Scienze dell’Educazione e l’Editrice Elledici di Torino promuovono un seminario di studio per l’approfondimento del tema «Bioetica, Giovani ed Educazione religiosa»; per l’occasione, anche S. Em. Rev.ma Mons. Elio Card. Sgreccia, già presidente della Pontificia Accademia per la Vita e presidente della «Fondazione Ut Vitam Habeant» e dell'Associazione «Donum Vitae» interverrà per la presentazione della Nuova Enciclopedia di Bioetica e Sessuologia a cura del prof. d. Gianni Russo, Ordinario di Bioetica presso l’Istituto Teologico San Tommaso di Messina, nonché Direttore della Scuola Superiore di Specializzazione in Bioetica e Sessuologia e Membro della Pontificia Accademia per la Vita. La relazione magistrale del prof. Russo sarà arricchita dall’intervento di tre Docenti della facoltà di scienze dell’Educazione (Proff. Dellagiulia, Moral e Romano) e sarà presente al secondo momento dell’incontro anche il Direttore dell’Elledici, Dott. D. Valerio Bocci. Introdurrà i lavori il Decano della FSE, prof. Mario Llanos e modererà l’incontro il Prof. D. Stefano Tognacci. L’incontro è aperto a tutti e si terrà presso l’Aula Viganò al IV Piano della Biblioteca Don Bosco dalle ore 15.00 alle 18.30 del 29 maggio 2018.

Recensioni

RICERCHE STORICHE SALESIANE

Don Bosco per l’alfabetizzazione dei giovani a metà secolo XIXVITO MAURIZIONel contesto del dibattito sulla scuola popolare in Piemonte nella prima metà dell’Ottocento ed in rapporto con alcune esperienze educative...

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.