Versione BETA
Chi siamo

Identità e Missione

L’UPS si propone tre obiettivi generali che nascono dalle tre identità che convivono alimentandosi reciprocamente:

  • Come Università, una chiara proposta culturale, di alto livello accademico, che metta al centro un intenso lavoro interdisciplinare, una spiccata capacità di ricerca e una attenta estensione sociale ed ecclesiale;
  • Come Pontificia, una solida e costante collaborazione con la Chiesa, con il magistero del Santo Padre attraverso una competente riflessione sul piano teologico, filosofico, pedagogico, umanistico e comunicativo;
  • Come Salesiana, una ricerca che predilige l’attenzione all’evangelizzazione, all’educazione e a tutto ciò che riguarda il mondo dei giovani, approfondendo l’originalità del carisma e della missione salesiana.

 

L’UPS assolve pienamente la sua funzione di comunità scientifica e formativa quando diventa luogo di progettazione e sperimentazione sui nodi e le cause dei processi culturali e sociali, suggerendo linee innovative attraverso la convergenza e il contributo di tutti i suoi componenti. Sono i valori di base che si concretizzano attraverso la promozione della ricerca nelle scienze teologiche, filosofiche, pedagogiche, psicologiche, nelle discipline classiche e della comunicazione sociale, con uno sguardo particolare ai giovani e all’educazione, secondo il progetto educativo (link) di San Giovanni Bosco.

L’UPS, con le sue facoltà e i centri di specializzazione, fornisce un modello di formazione integrale ai suoi studenti per affrontare le sfide della contemporaneità con umanità e competenza.

Tutto il progetto strategico, e quindi la sua missione, è guidato da alcuni principi di fondo: l’importanza di integrare la riflessione e l’azione universitaria con l’impegno per il miglioramento della qualità della vita e la sostenibilità; la significatività ed efficacia dei processi formativi; il richiamo alle nuove e consolidate situazioni di disagio giovanile; un confronto crescente con il mondo universitario esterno ed internazionale; la curiosità e l’apertura, non priva di una forte carica di capacità critica e analitica, verso le frontiere dell’innovazione tecnologica e scientifica.

 

 

Progetto

La continua trasformazione del mondo dei giovani impone all’UPS di rispondere alle sfide che loro pongono attraverso un rinnovato impegno per la formazione etica, il rispetto e la costruzione della casa comune, il consolidamento del dialogo e della pace, la fraternità tra i popoli, la solidarietà favorita da un’economia sostenibile e condivisa. L’UPS deve offrire alla questione cruciale della qualità della vita (o quantomeno delle condizioni che possono rendere favorevoli le condizioni di vita) una particolare attenzione vista anche come argomento trasversale e multidisciplinare, che interessa una ampia varietà di persone e comprende aspetti studiati in varie discipline della conoscenza umana quali teologia, filosofia, scienze umane, sociologia, pedagogia, psicologia. Su alcuni aspetti delicati, come la prevenzione dell’emarginazione, l’educazione digitale, gli stili di vita (quanto più possibili semplici e in contrasto con i criteri consumistici), l’uso della libertà a favore del bene comune e l’accesso di tutti all’istruzione, l’UPS si sente chiamata alla riflessione e alla determinazione di linee di pensiero e formazione adatte alle nuove esigenze del mondo contemporaneo.

Il soggetto protagonista del Progetto: una comunità “scientifica” responsabile

Soggetto responsabile della elaborazione del Progetto, e della sua attuazione e monitoraggio continuo, è l’Università nel suo insieme organico e istituzionale. Ossia una vera e propria comunità, fatta di persone, metodi, strutture e risorse, in grado di valorizzare le competenze e le attitudini di ciascuno, di alimentare l’ascolto reciproco e la collaborazione, di smussare eventuali difetti e incomprensioni, in un dialogo continuo che, consapevole delle difficoltà, aiuta a crescere e non solo nelle ordinarie occasioni di frequentazione interna, ma anche con le relazioni extra accademiche in cui è attiva. Una comunità che si esprime principalmente attraverso i soggetti, gli organismi di governo universitari e la partecipazione di tutte le componenti dell’UPS. Una responsabilità speciale investe i Salesiani, chiamati a operare nell’Università e ad animare la vita e l’attività dell’UPS, ispirati dalle parole e dal pensiero di San Giovanni Bosco. Ai docenti invitati, inoltre, viene riconosciuto un ruolo particolare per la qualità del loro servizio a favore della comunità universitaria e per l’esperienza professionale maturata all’interno del mondo laico, spesso contraddistinto da tensioni e criticità, ma ricco ugualmente di stimoli e prospettive il cui positivo ritorno può essere utile per la crescita della stessa comunità accademica.

Per contribuire a generare lo spirito di comunità non mancano momenti di convivialità, sempre costruiti con l’obiettivo di mantenere significativa la qualità delle relazioni umane e condividere in fraternità i prodotti culturali che ciascuno a generato nei propri percorsi di studio.