Corso
Elenco corsi a.a. 2013/2014
Anno accademico 2013/2014

Pianificazione e gestione della comunicazione nelle organizzazioni CA1216

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Primo semestre

FINALITÀ

Trasmettere agli studenti le conoscenze relative al rapporto comunicazione/organizzazione individuando le esigenze e le dinamiche comunicative correlate all’evoluzione di diversi modelli organizzativi. Approfondire i caratteri fondamentali della comunicazione nelle organizzazioni e della sua collocazione nell’attuale scenario economico-produttivo. Sviluppare la comprensione del Processo di Comunicazione con riferimento al Sistema Organizzativo. Approfondire le conoscenze apprese con lo studio e l’utilizzo di modelli e strumenti della vita d’impresa anche per mezzo di workshop e testimonianze. Gli studenti , al termine del corso, saranno in grado di conoscere le caratteristiche peculiari delle teorie organizzative che sono state elaborate dal ‘900 ad oggi e dei principali paradigmi. Il corso inoltre intende favorire la riflessione critica, sistematica, rigorosa e attenta alle implicazioni di natura sociale e culturale, intorno al tema della comunicazione nelle organizzazioni.

ARGOMENTI

Conoscenza dei principali modelli organizzativi e le attività comunicative ad essi correlati. 1. Il ruolo della comunicazione nelle teorie dell’organizzazione. Da elemento della struttura organizzativa a processo identificativo dell’organizzazione stessa. 2. Il Paradigma Tayloristico - parte 1: teoria dell’organizzazione scientifica del lavoro, teoria amministrativa; teoria della burocrazia. 3. Il Paradigma Tayloristico - parte II: l’organizzazione come meccanismo; l’esigenza di ordinare e controllare. 4. Il Paradigma Motivazionalista - parte I: teoria delle relazioni; teoria motivazionali sta. 5. Il Paradigma Motivazionalista - parte II: l’organizzazione come stimolatore/inibitore. L’esigenza di motivare. 6. Il Paradigma Sistemico - parte I: la teoria dei sistemi e la teoria delle contingenze; teoria delle dipendenze dalle risorse esterne. 7. Il Paradigma Sistemico - parte II: l’organizzazione come sistema vivente. L’esigenza di collegare l’ambiente interno con quello esterno. 8. Il Paradigma socio-tecnico - parte I: teoria dell’istituzionalizzazione; teoria delle culture organizzative. 9. Il Paradigma socio-tecnico - parte II: l’organizzazione come costruzione sociale. L’esigenza di legittimare e creare identità. 10. Il Paradigma delle Reti organizzative - parte I: teoria dell’organizzazione a rete. 11. Il Paradigma delle Reti organizzative - parte II: L’organizzazione come collage. L’esigenza di negoziare e condividere. 12. Organizzare la comunicazione nelle organizzazioni: le tendenze e le proposte più recenti nella letteratura del settore. Introduzione alla comunicazione organizzativa ed al piano di comunicazione. Il corso sarà articolato in unità didattiche attraverso lezioni frontali e di gruppo; sono previste inoltre esercitazioni applicative e l’intervento di diversi testimoni privilegiati provenienti da contesti aziendali e professionali per mostrare agli studenti situazioni esperienziali significative.

TESTI

AGOSTINELLI A.-SPECCHIA M.L.-LIGUORI G.-PARLATO A.-SILIQUINI R.-NANTE N.-DI THIENE D.-RICCIARDI W.-BOCCIA A.-LA TORRE G., Data display format and hospital ward reports: effects of different presentations on data interpretation (Eur J Public Health 2012); AGOSTINELLI A.-LA TORRE G.-MOSCATO U., Mobbing e burnout, in: L. BRIZIARELLI-G. MASANOTTI, Igiene del lavoro. Manuale per i tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, Sanità Pubblica 4 (Torino, Centro Scientifico 2006) 149-153; AGOSTINELLI A.-CAPELLI G.-LA TORRE G.-PETITTI T.-CHIARADIA G.-RICCIARDI W., Effetti della diversa presentazione dei dati sulla reportistica dei reparti ospedalieri: studio pilota, in: L’Ospedale (EDICOM Editore 22006); AGOSTINELLI A.-LA TORRE G., Come misurare il Burnout, in: M. DE GIUSTI-G. LA TORRE, Applicazioni di Igiene del lavoro, Sanità Pubblica 6 (Torino, Centro Scientifico 2007) 155-161; AGOSTINELLI A.-LA TORRE G.-BEVILACQUA F.-CHIARADIA G.-SPECCHIA M.L.-RICCIARDI W., Il burnout nel personale sanitario ospedaliero: risultati di uno studio trasversale condotto in un Policlinico Universitario a Roma in: Igiene e Sanità Pubblica (2008) 64: 41-52; BONAZZI G., Come studiare le organizzazioni (Bologna, il Mulino 2002); CALAMO SPECCHIA F.., Comunicazione profonda in Sanità. Senso, verità, desiderio, Maggioli Ed 2011;CALLINI D., Leggere le organizzazioni (Milano, Franco Angeli 2001); CAPRANICO S., I motivazionalisti, in: G. COSTA-R.C.D. NACAMULLI, Manuale di organizzazione aziendale. Le teorie dell’organizzazione, Vol. 1 (Torino, Utet 1996); CORRADO F.M., Come migliorare la comunicazione interna nelle organizzazioni (Milano, Franco Angeli 1995); DAMASCILLI N.-BOSOTTI G., Comunicazione e management. Introduzione alla comunicazione organizzativa (Milano, Franco Angeli 2008); DELMESTRI G., Le teorie contingenti, in: G. COSTA-R.C.D. NACAMULLI, Manuale di organizzazione aziendale. Le teorie dell’organizzazione, vol. 1 (Torino, UTET 1996); DI RACO A.-SANTORO G.M., Il manuale della comunicazione interna (Milano, Guerini e Associati 1996); FABRIS A., Storia delle teorie organizzative (Milano, Isedi 1980); GOFFMAN E., La vita quotidiana come rappresentazione, (I ed. 1959; Bologna, Il Mulino 1998), INVERNIZZI E., La comunicazione organizzativa. Teorie, modelli e metodi (Milano, Giuffré 2000) (Parte prima: la comunicazione per l’organizzazione e per il mercato); ISOTTA F., Le teorie classiche, in: G. COSTA-R.C.D. NACAMULLI, Manuale di organizzazione aziendale. Le teorie dell’organizzazione, vol. 1 (Torino, Utet 21996); JABLIN F.M.-PUTNAM L.L. (edd.), The new handbook of organizational communication (Thousand Oaks-CA, Sage 2001) (Preface: Organizational communication. Prelude and prospects); KREPS G.L., Organizational communication.Theory and practice (New York, Longman 1986) (Parte terza: Communication and organizing); LA PORTE J.M., Comunicazione interna e managemet nel no-profit (Milano, Franco Angeli 2003); LATERZA D.-TOMMASI M., Dirigere, guidare, coinvolgere. L’arte del comando e la gestione dei collaboratori (Milano, Franco Angeli 2009); LEVER F.-RIVOLTELLA P.C.-ZANACCHI A., La Comunicazione. Dizionario di scienze e tecniche (Leumann-Roma, LDC-ERI-LAS 2002); MARCHELLO E., I processi decisionali. Modelli, esperienze, applicazioni nelle organizzazioni complesse (Milano, Franco Angeli 2007); NUCCI G., La Comunicazione Interna nelle imprese private e nelle amministrazioni pubbliche. Il paradigma della comunicazione interna nello sviluppo organizzativo, I Quaderni di Desk, UCSI-Iousob n. 8; PETTIGIANI M.G.-SICA S., La comunicazione interumana (Milano, Franco Angeli 1985); ZANACCHI A., Relazioni pubbliche (Roma, LAS 2004); PERRONE F., Elementi di comunicazione organizzativa (Roma, Bulzoni 2003).