Corso
Elenco corsi a.a. 2014/2015
Anno accademico 2014/2015

Parlare in pubblico CA1219

5 ECTS
Docenti
Sede di Roma
Primo semestre

FINALITÀ

L’obiettivo principale del corso di public speaking inserito all’interno di un curricolo di Comunicazione Pastorale consiste nel fornire alla persona conoscenze, competenze, tecniche ed esperienze in grado di ottimizzare l’impatto del “discorso pubblico”, accrescendo il potenziale espressivo dell’individuo in armonia con le sue peculiarità, pastorali, professionali e umane. Un corso di public speaking è dunque per vocazione un percorso che si matura proprio nell’esperienza e nella pratica che partono dall’osservazione e proseguono nell’esercitazione, per far sì che l’individuo possa interiorizzare quell’insieme di capacità che gli/le saranno utili nell’ambito del proprio “parlare in pubblico”, secondo i diversi contesti – a partire da quelli della comunicazione rituale ed omiletica – e uditori e perseguendo i differenti obiettivi che di volta in volta si presenteranno. Il traguardo di ognuno sarà assistere alla propria evoluzione in veste di oratore pubblico che vede aumentare le proprie capacità di attenzione, interazione e ascolto del pubblico a cui ci si rivolge.

ARGOMENTI

Ripartire dalla teoria per affrontare la pratica della comunicazione (in pubblico): gli elementi in gioco. Oralità e scrittura, due approcci che si confrontano nella comunicazione pastorale. La comunicazione non verbale: cornici teoriche, implicazioni e (buone) pratiche. Il valore della relazione e della testimonianza autentica. Sperimentare la voce ed esplorare le proprie possibilità (individuare le peculiarità dell’oratore, elementi di dizione, vocalità ed espressione nella pratica della comunicazione, a partire da quella rituale ed omiletica). Muoversi nello spazio: individuare le proprie peculiarità attraverso i feedback, la ‘punteggiatura’ del corpo e della gestualità nel discorso pubblico. Muoversi nello spazio: uso e valorizzazione delle proprie caratteristiche nell’ambito del discorso pubblico. L’ansia del parlare in pubblico e gli errori più comuni. Preparazione dell’intervento (contesto, uditorio, attualizzazione dei temi, scaletta). Canalizzare efficacemente l’energia nell’ambito del discorso pubblico. Cenni sulla retorica nella costruzione del messaggio (ethos, pathos, logos). I discorsi motivanti: brevità e incisività. Piccolo laboratorio di scrittura creativa, esercizi di stile. Esercitazioni di espressione e di lettura dei propri testi. Le trappole del buon pastore-oratore. Analisi critica di casi reali. Parlare davanti ad una telecamera o a un microfono. Parlare con i (mass) media: problema o opportunità? Presentazione di una testimonianza eccellente. Letture e approfondimenti tematici. Preparazione dell’esercitazione finale, assistenza alla performance e valutazione. Durante il corso sono previste alcune registrazioni audiovisive.

TESTI

Appunti a cura delle Professoresse. BONAIUTO M.-MARICCHIOLO F., La comunicazione non verbale (Roma, Carocci 2003); BROOKS P., La comunicazione della fede nell’età dei media elettronici (Leumann, LDC 1987); CARNEGIE D., Come parlare in pubblico e convincere gli altri (Milano, Bompiani 2001); CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA, Comunicazione e Missione. Direttorio sulle comunicazioni sociali nella missione della Chiesa (Città del Vaticano, LEV 2004); DALLA COSTA C., Avete finito di farci la predica? Riflessioni laicali sulle omelie (Cantalupa, Effatà 2011); MIGLIORINI B.-TAGLIAVINI C.-FIORELLI P. (a cura), Dizionario di ortografia e di pronunzia (Roma, Eri Studio Edizioni RAI 1981, www.dizionario.rai.it); PAPA FRANCESCO, L’omelia. Dall’esortazione apostolica Evangeli gaudium (Bologna, EDB 2014); SCOTT B., Parlare in Pubblico (Milano, Tecniche Nuove 2010); ZANACCHI A., Salvare l’omelia (Bologna, EDB 2014).