Corso
Elenco corsi a.a. 2016/2017
Anno accademico 2016/2017

Tirocinio di Animazione socioculturale EB1250

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Secondo semestre

FINALITÀ

Il tirocinio ha l’obiettivo di abilitare lo studente alla pratica dell’animazione e si pone come logica continuazione del corso di Animazione socioculturale (EB1221), di cui presuppone la conoscenza. Obiettivi: Al termine del tirocinio l’allievo, rispetto al corso, sarà ancor più capace di: - Distinguere e capire il significato delle varie pratiche connesse con l’animazione di un gruppo. - Ipotizzare un intervento su un territorio o su una realtà sociale impiegando i principi e le dinamiche dell’animazione di un gruppo. - Fare un progetto concreto di intervento animativo su uno specifico ambiente sociale. - Organizzare un intervento di animazione in un determinato settore; - Valutare l’efficacia pedagogica e sociale di un progetto di animazione socio-culturale. - Fare un bilancio delle proprie competenze nel campo dell’animazione. - Indicare concretamente per quale tipo di ambiente è più pronto ad intervenire con un progetto/intervento di animazione socio-educativa: territorio, comunità educativa/ri-educativa, centro per minori, gruppo, scuola, ecc.

ARGOMENTI

Gli argomenti saranno gli stessi del corso, visti come competenze e abilità concrete su cui esercitarsi. In particolare il tirocinio prevede, dopo un’iniziale richiamo ai principali contenuti dell’ A.S., l’apprendimento e l’esercizio di alcune delle principali tecniche di animazione e di dinamica di gruppo, che possono essere: 1. Esercitazioni di animazione di gruppo; 2. Esercitazioni di espressione artistica e culturale; 3. Esperienze di gestione di gruppi; 4. Esercitazione in una ricerca-intervento. 5. Esperienze di animazione territoriali: lavoro di rete; organizzazione, progettazione, comunicazione; 6. Esperienze di animazione socio-culturale nelle politiche sociali (es. Progetti giovani, educativa di strada, servizi di mediazione); 7. Esperienze di animazione socio-culturale e partecipazione: lo sviluppo del volontariato e del Terzo settore; Impegni per lo studente: - Partecipare alle esercitazioni - Fare un’esperienza pratica tra quelle proposte - Presentare una relazione sulle esperienze fatte, - Fare delle osservazioni critiche sull’esperienza, tenendo conto delle indicazioni date - Bilancio delle competenze in ingresso ed in uscita. Valutazione: - In base alla relazione dell’esperienza fatta. - in base al progresso nell’apprendimento di nuove abilità, o nel miglioramento di quelle già possedute.

TESTI

La bibliografia è la stessa del corso, con l’aggiunta di alcuni testi come suggerimento per l’attività pratica: ELLENA G.A. (ed.), Manuale di Animazione Sociale (Torino, E.G.A 1988); JELFS M., Tecniche di animazione. Per la coesione del gruppo e un’azione sociale non violenta (Leumann, LDC 1986); CAPELLO G., I media per l’animazione (Leumann, LDC 2002); DOTTI M., La tela del ragno: educare allo sviluppo attraverso la partecipazione. Manuale pratico per l’animazione sociale (Bologna, EMI 2005); LOOS S.-VITTORI R., Gruppo gruppo delle mie brame. Giochi e attività per un’educazione cooperativa a scuola (Torino, EGA 2005); MANES S., 83 giochi psicologici per la conduzione dei gruppi. Un manuale per psicologi, insegnanti, operatori sociali, animatori (Milano, Angeli 1998); ID. (a cura), 68 nuovi giochi per la conduzione dei gruppi. Sul treno della vita per scoprire il nostro sé di ieri, di oggi e di domani (Milano, Angeli 2004); NOVARA D.-PASSERINI E., Ti piacciono i tuoi vicini? Manuale di educazione socio-affettiva (Torino, EGA 2003); REGOLIOSI L., La strada come luogo educativo: orientamenti pedagogici sul lavoro di strada (Milano, Unicopli 2000); GAMBINI P., L’animazione di strada: incontrare i giovani là dove sono (Leumann, LDC 2002); VOPEL K., Giochi di interazione per adolescenti e giovani, 4 voll. (Leumann, 1991); ID., Manuale per animatori di gruppo. Teoria e prassi di giochi di interazione (Leumann, LDC); ID., Giochi interattivi, 6 voll. (Leumann, LDC 1994); ID., L’animatore competente. Nuove tecniche per l’animatore di gruppo, 2 voll. (Leumann, LDC 1999); CRAVERO D., Ritornare in strada. Manuale per la formazione degli operatori di strada (Cantalupa, Effatà 2008).