Corso
Elenco corsi a.a. 2019/2020
Anno accademico 2019/2020

Motivazione scolastica EB1323

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Secondo semestre

FINALITÀ

Il corso affronta le tematiche inerenti la motivazione ad apprendere degli studenti, approfondendo il ruolo dei processi motivazionali e conativi rispetto al processo di apprendimento sia da un punto di vista teorico che applicativo. Si intende promuovere, dunque, l’acquisizione di conoscenze, e abilità, stimolando la riflessione sulle questioni più significative in questo campo: Come affrontare con successo lo studio? Attraverso quali meccanismi le diverse strategie e i metodi di studio consentono di comprendere più a fondo e ricordare più efficacemente? Perché esistono studenti più o meno efficaci? Cosa determina una buona prestazione? Al termine del corso lo studente sarà in grado di: strutturare un programma di strategie motivazionali in base diversi casi proposti. Al termine del corso lo studente sarà anche in grado di: 1. Comprendere cosa si intende per motivazione scolastica. 2. Individuare le teorie più recenti sulla motivazione scolastica. 3. Confrontare le teorie 4. Cogliere e sperimentare diverse strategie motivazionali. 5. Considerare le variabili che intercorrono nella promozione della motivazione a scuola. 6. Considerare le variabili che influenzano la demotivazione. 7. Comprendere come strutturare un programma di strategie motivazionali ed applicarle a seconda dei contesti.

ARGOMENTI

1. Sviluppo dei punti di vista sulla motivazione (teorie del rinforzo, del bisogno, dello scopo, della motivazione intrinseca). 2. Predisposizione della classe come comunità che apprende (rendersi attraenti, focalizzare gli studenti su obiettivi individuali e cooperativi, insegnare contenuti significativi o in modo che siano apprezzati). 3. Incoraggiare gli studenti ad avere fiducia di se stessi come studenti. 4. Ricuperare la fiducia degli studenti scoraggiati (sostenere la motivazione degli studenti scarsi, risocializzare gli studenti con la sindrome del fallimento, risocializzare gli underachiever. 5. Fornire incentivi estrinseci. 6. Entrare in sintonia con la motivazione intrinseca degli studenti. 7. Stimolare la motivazione degli studenti ad apprendere. 8. Socializzare gli studenti disinteressati. 9. Adattarsi alle diverse strutture motivazionali degli studenti.

TESTI

BROPHY J., Motivare gli studenti ad apprendere (Roma, LAS 2003); COZZOLINO M. (a cura), Motivazione allo studio e dispersione scolastica (Milanom FrancoAngeli 2014); D’ALESSIO M.-LAGHI F.-PALLINI S., Mi oriento. Il ruolo dei processi motivazionali e volitivi (Padova, Piccin 2006); MARIANI L., La motivazione a scuola. Prospettive teoriche e interventi strategici (Roma, Carocci Faber 2006); NUTTIN J. (1992) Motivazione e prospettiva futura (Roma, LAS 1992); REINBERG F., Psicologia della motivazione (Bologna, Il Mulino 2003); LINNENBRINK E.A. & PINTRICH P.R., Motivation as an enabler for academic success (2002), in: School psychology review, Vol. 31, n. 3, pp. 313-327; BOEKAERTS M.-VAN NULAND H. & MARTENS R., Perspectives on motivation: what mechanisms energize students’ behavior in the classroom (2012), in: K. LITTLETON-C. WOOD & J. K. STAARMAN (eds) International handbook of psychology in education (Bingley-UK, Emerald Group Publishing) 535-568; WENTZEL K.R. & WIGFIELD A. (eds), Educational psychology handbook series. Handbook of motivation at school (New York, Routledge/Taylor & Francis Group 2009).