Corso
Elenco corsi a.a. 2019/2020
Anno accademico 2019/2020

Educazione e fonti bibliche EB3121

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Secondo semestre

FINALITÀ

Il corso intende introdurre gli studenti nella problematica e nei concetti relativi alla relazione tra educazione e fonti bibliche. In particolare esso mira a far conoscere e approfondire alcuni temi biblici che hanno una positiva applicazione nel campo educativo. Al termine del corso lo studente sarà in grado di: Avere una consapevolezza dell’importanza della Bibbia nell’ambito culturale ed educativo-scola¬stico; possedere una conoscenza approfondita della storia di un popolo (il po-polo di Israele) e della storia di un libro (la Bibbia); conoscere la natura e la funzione pedagogico-operativa di determinati temi biblici: Dio educa il suo popolo (AT), Gesù educatore: il discepolato (NT); saper definire l’identità e il ruolo degli attori dell’educazione nei tempi biblici, nell’ambito della famiglia e della comunità (sinagoga).

ARGOMENTI

1. La Bibbia come fatto culturale: la sua presenza nella storia del pensiero e del costume. 2. I tratti costitutivi dell’identità della Bibbia: storia di un popolo e storia di un l¬bro. 3. L’educazione nella Bibbia. - Antico Testamento: Dio educa il suo popolo: Creazione (Gn 1-3), Pasqua e liberazione (Es 12-13), Le 10 parole (Es 20, 1-17; Dt 5, 6-21), Alleanza (Es 19-24). - Nuovo Testamento: Gesù educatore: la sua figura, le beatitudini, il regno, la vocazione, il discepolato. 4. La famiglia, il matrimonio, l’educazione dei figli.

TESTI

Dispense del Professore; CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA. UFFICIO CATECHISTICO NAZIONALE, Incontro alla Bibbia. Breve introduzione alla Sacra Scrittura (Città del Vati¬cano, LEV 1996); FABRIS R. (ed.), Introduzione generale alla Bibbia (Leumann, LDC 2006); BOSCOLO G., La Bibbia nella storia. Introduzione generale alla Sacra Scrittura (Pa¬dova, Messaggero 2008); BORGONOVO G. (a cura), Torah e storiografie dell’Antico Testa¬mento (Leumann, LDC 2012); MAZZINGHI L., Storia d’Israele dalle origini al periodo romano (Bologna, EDB 2007); FRYE N., Il grande codice. La Bibbia e la letteratura (Torino, Einaudi 1986); CHIARAZZO R.-TROIA P., Il codice Bibbia. La Bibbia a scuola (Roma, SBI 2004); SALVARANI B., A scuola con la Bibbia. Dal libro assente al libro ritrovato (Bologna, Emi 2001); SALVARANI B., La radice biblica. La Bibbia e i suoi influssi sulla cultura occidentale, (Milano, Bruno Mondadori 2003); CAVALLETTI S., L’educazione ebraica, in: AA.VV., Nuove Que¬stioni di storia della pedagogia, vol. 1 (Brescia, La Scuola 1977) 11-61; LEMAIRE A., Le scuole e la formazione della Bibbia nell’Israele antico (Brescia, Paideia 1981); BISSOLI C., La Bibbia “grande codice” della cultura nella scuola: il contributo dell’insegnamento di educazione cattolica, in OP 55, 328 (2008) 4, 629-654; BISSOLI C., Bibbia e educazione. Contributo storico critico ad una teologia dell’educazione (Roma, LAS 1981); MARTINI C.M., Il discorso della montagna (Milano, Mondadori 2008); PELLETIER A.M., La Bibbia e l’Occidente. Letture bibliche alle sorgenti della cul¬tura occidentale (Bologna, EDB 1999); STEFANI P., La radice biblica. La Bibbia e i suoi influssi sulla cul¬tura occidentale (Milano, Paravia-Mondadori 2003); AUZOU G., Dalla schiavitù al servizio. Il libro dell’Esodo (Bologna, EDB 52008); CIMOSA M., Genesi 1-11. Alle origini dell’uomo (Brescia, Queriniana 82008); BLOCK I. D.-KÖSTENBERGER A., Matri¬monio e famiglia nell'An¬tico e nel Nuovo Testamento (Firenze, GBU 2007).

NOTE

Valutazione: 1. Elaborato scritto su un tema proposto. 2. Esame finale scritto o orale.