Versione BETA
Corso
Elenco corsi a.a. 2015/2016
Anno accademico 2015/2016

Logica I FA0210

5 ECTS
Docente
Sede di Roma
Primo semestre

ARGOMENTI

1. Introduzione: la logica nel quadro delle scienze filosofiche. Elementi di semiotica. Logica e logica formale. Dalla logica formale alla logica simbolica come logica formale rigorosa. Punto di vista storico e punto di vista sistematico. 2. La logica stoica dal punto di vista moderno. Tautologie, inferenze, schemi d’inferenza e regole. I sillogismi ipotetici. 3. La logica aristotelica. Dai Topici alla sistemazione dell’Organon ad opera di Andronico di Rodi (1° sec. a, Cr.). 3.1. Logica del concetto. Concetto e astrazione. Universalità dei concetti e singolarità delle cose. Predicati e predicabili. L’albero di Porfirio e i suoi sviluppi. 3.2. Logica della proposizione. Dal quadrato logico stoico, delineato da Bochenski O.P. (1882-1995), a quello aristotelico, noto fin dal Peri hermeneias di Apuleio (2° sec.). 3.3. Logica del ragionamento. I sillogismi categorici. La sillogistica dal punto di vista aristotelico, postaristotelico, e moderno. La sillogistica come frammento rigoroso ma infinitesimo della logica dei predicati monoargomentali del primo ordine e della logica delle classi. Elementi di logica dei predicati biargomentali del primo ordine e di logica delle relazioni. La logica delle relazioni come anello di raccordo di tutta la problematica filosofica: S. Tommaso d’Aquino, Sum. Th., I, 13, 7. Modulo di base: 1. Propedeutica: filosofia del linguaggio e logica; linguaggio e metalinguaggio; la semiotica: pragmatica, semantica, sintassi; linguaggi non simbolici e linguaggi simbolici; la suppositio: autonimia, uso e menzione; enunciati, proposizioni, asserti; variabili, costanti, operatori; dalla logica formale alla logica simbolica come logica formale rigorosa. 2. La logica degli enunciati: enunciati atomici ed enunciati molecolari; le tavole di verità; l’interdefinibilità dei connettivi; il funtore di Sheffer; tautologie, schemi e regole d'inferenza; sistemi assiomatici e deduzione naturale. La logica di Galeno ed i connettivi poliadici 3. La logica del primo ordine: dalla sillogistica aristotelica alla logica dei predicati monoargomentali; interpretazione oggettuale e interpretazione sostitutiva dei quantificatori; la quantificazione multipla e la logica dei predicati m-argomentali (m≥2). 4. Elementi di logica del secondo ordine: il principio dell’identità degli indiscernibili. 5. La logica delle classi: rapporti fondamentali tra le classi e relative leggi logiche. 6. La logica delle relazioni: relazioni limitate nel dominio, nel codominio e nel campo di relazione; relazioni uno-molti, molti-uno e uno-uno; le proprietà delle relazioni. 7. L’algebra di Boole: sue interpretazioni come logica enunciativa, logica delle classi e logica delle relazioni. 8. Conclusioni: dalla logica alla metalogica; i metateoremi; logica ortodossa e logica eterodossa; logica formale, logica trascendentale e dialettica. La logica simbolica nel quadro delle scienze formali e delle scienze filosofiche.

TESTI

S. TOMMASO D’ AQUINO, passi scelti da In Aristoteles libros Peri Hermeneias et Posteriorum Analyticorum Expositio, a cura di R.M. SPIAZZI (Torino, Marietti 1964); I.M. COPI-COHEN C., Introduzione alla logica (Bologna, Il Mulino 1982); MALATESTA M., La logica primaria. Strumenti per un dialogo tra le Due Culture (Roma-Napoli, LER 1988) paragrafi scelti; MALATESTA M., La logica delle funzioni. Strumenti per un'indagine transculturale, vol. I, Logica dei predicati, delle classi e delle relazioni (Roma, Nuova Millennium Romae 2000) paragrafi scelti. MALATESTA M., La logica primaria. Strumenti per un dialogo tra le Due Culture (Roma-Napoli, LER 1988); MALATESTA M., Logistica, vol. II. Le tautologie. L’interdefinibiltà dei funtori (Roma-Napoli, LER 1978) (capp. II-IV); MALATESTA M., La logica delle funzioni. Strumenti per un'indagine transculturale, Vol. I, Logica dei predicati, delle classi e delle relazioni (Roma, Nuova Millennium Romae 2000).

NOTE

attività formativa di base.