Corso
Elenco corsi a.a. 2011/2012
Anno accademico 2011/2012

Comunicazione pastorale in ambito giovanile TA2530

3 ECTS
Docente
Sede di Roma
Primo semestre

FINALITÀ

Da un lato, prendere coscienza della «situazione», aprire possibilità per «ricreare» la propria esperienza ed offrire piste per capire sia l’orizzonte dove situare la comunicazione-trasmissione della fede che alcune chiavi per una nuova comunicazione in grado di portare vita ai giovani; dall’altro, fornire di alcuni concetti fondamentali, strutture argomentali, ecc. perché ognuno sia in grado di sviluppare il tema del corso e acquisire competenze specifiche per assumere criticamente la realtà comunicativa tra la Chiesa e i giovani.

ARGOMENTI

Comunicazione per ricuperare l’umanità della fede e della religione. I. «Mondo-logia» (contesto): Esperienza umana, pluralismo, linguaggio e costruzione della realtà: Esperienza, «costruzione della realtà», religione e «identità credente»; Linguaggio, «coscienza-cultura» e comunicazione; Cambio di paradigma: universo simbolico intramondano e cristianesimo; Pluralismo e ricostruzione del senso della vita; Cosmovisione e autenticità laica, cosmovisione e autenticità religiosa; Comunicazione-«trasmissione» della fede oggi; L’evangelizzazione in un «mondo post-cristiano. II. «Gioventù-logia» (ricevente): Nuova alleanza, giovani e ricerca di senso, semiotica e pragmatica: Sentire «con» i giovani, ripensare «dai» giovani; Nuovo modo di essere e vivere: i «volti dei giovani» come metafora e profezia; Ricerca di senso, semiotica (cristianesimo dei giovani) e pragmatica (immagini di Chiesa); «Senso» positivo e liberatore della «Teologica della Prassi Cristiana con i Giovani»; Alleanza con i giovani e educazione. III. «Teo-logica» 1 (proposte/A): Dio e Regno della vita, comunicazione ed educazione «alla fede: Dio e Regno della vita; Teoria della comunicazione e comunicare nella comunità cristiana; Giovani nell’«età della comunicazione»; Quali giovani cristiani?; Ripensare «con» i giovani la fede e la religione. IV. «Teo-logica» 2 (proposte/B): Esperienza, «teologia della prassi», PG e prassi comunicativa: «Praticare la teologia»; Teologia pastorale o pratica come «teologia della prassi cristiana»; «Teologia della prassi cristiana con i giovani» o pastorale giovanile; Il futuro della pastorale giovanile. Le prospettive atropologico-culturali: Ripensare e raccontare l’incredibile fede di Dio nell’uomo.

TESTI

Dispense del Professore; MORAL J.L., Giovanni, fede e comunicazione. Raccontare ai giovani l’incredibile fede di Dio nell’uomo (Leumann, LDC 2008); ID., Giovanni senza fede? Manuale di pronto soccorso per ricostruire con i giovani la fede e la religione (Leumann, LDC 2007); TONELLI, R., Per la vita e la speranza (Roma, LAS 1996); MORAL J.L., Giovani e Chiesa. Ripensare la prassi cristiana con i giovani (Leumann, LDC 2010); ID., Ciudadanos y cristianos. Reconstrucción de la teología pastoral como teología de la praxis cristiana (Madrid, San Pablo 2006); BERGER P.-LUCKMANN TH., La realtà come costruzione sociale (Bologna, Il Mulino 1992); BUZZI C. et Alii, Rapporto giovani, IARD 6 (Bologna, Il Mulino 2007); GRASSI R. (a cura), Giovani, religione e vita quotidiana (Bologna, Il Mulino 2006); I.T.P. dell’UPS, L’esperienza religiosa dei giovani, 4 vol. (Leumann, LDC 1995-1996); I.T.P. dell’UPS, Pastorale giovanile. Sfide, prospettive ed esperienze (Leumann, LDC 2003); LEVI G.-SCHMITT J.C., Storia dei giovani (2 vol.), (Roma, Laterza 1994); DOGLIANI P., Storia dei giovani, (Milano, Mondadori 2003); GALIMBERTI U., L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani, (Milano, Feltrinelli 2007); MANCUSO M.S., Le frecce dell’eroe. Le figure mitiche della giovinezza… (Milano, Angeli 2005); APEL K.-O., Comunità e comunicazione (Torino, Rosenberg&Sellier 1997); ID., Discorso, verità e responsabilità (Milano, Guerini 1997); RICOEUR P., Tempo e racconto, 3 vol. (Milano, Jaca Book 1986-87 e 1998); ID., La metafora viva (Milano, Jaca Book 1981); GADAMER H.-G., Verità e metodo (Milano, Babri 1972); ECO U., La struttura assente (Milano, Bompiani 1975); ID., Trattato di semiotica generale (Milano, Bompiani 1975); VATTIMO G., Dopo la cristianità. Per un cristianesimo non religioso (Roma, Garzanti 2002); RORTY R., La filosofia e lo specchio della natura (Milano, Bompiani 1992); ANTISERI D., Filosofia analitica e semantica del linguaggio religioso (Brescia, Queriniana 1974); GEFFRÉ C., Credere e interpretare (Brescia, Queriniana 2002); ID., Le christianisme au risque de l’interprétation (Paris, Cerf 1983); TRACY D., Plurality and Ambiguity. Hermeneutics, Religion, Hope (San Francisco, HarperCollins 1987); TORRES QUEIRUGA A., La rivelazione di Dio nella realizzazione dell’uomo (Roma, Borla 1979); KEHL M., Dove va la Chiesa (Brescia, Queriniana 1998); BETTETINI G.F. (a cura), Teoria della comunicazione, 2 vol. (Milano, Franco Angeli 1994); EILERS F.-GIANATELLI R. (a cura), Chiesa e comunicazione (Leumann, LDC 1996); EILERS F., Comunicare nella comunità (Leumann, LDC 1997); ID., Communicating in Ministry and Mission (Manila, Logos Publications 2003).