Versione BETA
Notizie UPS
Facoltà di Scienze dell’Educazione

Master per educatori di adolescenti

Il corso, organizzato dall’Istituto di Catechetica, qualifica la figura dell’Educatore che si occupa della maturazione umano-cristiana degli adolescenti
  21 ottobre 2019

Il 7 ottobre si è conclusa la prima edizione del Master di I livello per educatori di adolescenti. In un clima di festa le Autorità accademiche hanno consegnato i diplomi e gli attestati di partecipazione agli studenti che hanno intrapreso questa avventura, nata dalla collaborazione tra la nostra istituzione universitaria, l’Ufficio Catechistico Nazionale e il Servizio Nazionale per la Pastorale giovanile. Un modo, nell’anno della celebrazione del Sinodo sui giovani, per dar vita a un’esperienza che manifestasse in maniera concreta e significativa l’attenzione verso questa particolare fascia d’età.

Il master è stato ideato per rispondere al bisogno di formazione specifica catechetico-pastorale nell’ambito delle scienze dell’educazione, abilitando i partecipanti all’assunzione di responsabilità e coordinamento a livello diocesano e parrocchiale della pastorale e catechesi con gli adolescenti.

In particolare, il master ha voluto qualificare la figura dell’Educatore che si occupa della maturazione umano-cristiana degli adolescenti, fornendo conoscenze di tipo teologico-pedagogico-comunicative aggiornate, al fine di accompagnare e facilitare i processi di accoglienza, inserimento e integrazione degli adolescenti in contesti di educazione permanente.

I tirocini e le esercitazioni pratiche hanno permesso agli studenti di confrontarsi con i principi della progettazione catechetico-pastorale al fine di elaborare programmi concreti di azione. Il confronto e l’utilizzo di strumentazioni all’avanguardia promosso dal master ha consentito di costruire itinerari formativi al passo con i tempi e con le esigenze attuali degli adolescenti, in sinergia con i servizi di rete nel territorio.

I venti corsisti hanno avuto la possibilità di confrontarsi con professionisti, sia durante le lezioni frontali sia nelle diverse esercitazioni e nel tirocinio applicativo. Da febbraio 2018 e per oltre un anno, il corso ha messo di fronte persone provenienti dalle diverse parti d’Italia e dall’estero, con esperienze diverse, ed è stato quindi per tutti una preziosa occasione di ampliamento di prospettive e opportunità di relazioni interpersonali. 

Il Decano della Facoltà di Scienze dell’Educazione, il prof. don Mario Llanos, intervenuto all’apertura della cerimonia, ha espresso la soddisfazione per “questo percorso, perché abbiamo lanciato dei semi educativi in tutta Italia e nel mondo e siamo certi che potremo contribuire al miglioramento della prassi pastorale con quella preziosa porzione del popolo di Dio che sono gli adolescenti”.