Versione BETA
Notizie UPS
Sezione di Gerusalemme della Facoltà di Teologia

Inaugurazione dell’anno accademico 2019-2020

La prolusione è stata tenuta da Mons. Charles Scicluna, Segretario aggiunto della Congregazione per la Dottrina della Fede
  29 ottobre 2019

Sabato 19 ottobre, presso la Don Bosco Hall dello Studium Theologicum Salesianum, Sezione di Gerusalemme della Facoltà di Teologia, si è tenuta la cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2019-2020.

La Santa Messa, è stata presieduta da S. E. Mons. Pierbattista Pizzaballa, Amministratore Apostolico di Gerusalemme, e concelebrata da S. E. Mons. Leopoldo Girelli, Nunzio Apostolico in Israele, da S. E. Mons. Charles Scicluna, Arcivescovo di Malta e Relatore della lectio magistralis, e dai sacerdoti presenti.

La prima parte della cerimonia inaugurale è stata aperta dalla prolusione del Preside della Facoltà, don Gustavo Cavagnari, seguita dalle parole del Decano della Facoltà di Teologia, don Damasio Medeiros, dal saluto dell’Arcivescovo locale, Mons. Pizzaballa, dalla presentazione dei nuovi studenti e docenti del campus universitario e dalle premiazioni degli studenti meritevoli.

La seconda parte della cerimonia ha avuto come momento centrale la prolusione di Mons. Charles Scicluna, dal titolo: “Ministero sacerdotale e prevenzione delle condotte sessuali improprie da parte del clero. Orientamenti per i candidati al presbiterato”. L’intervento del Segretario aggiunto della Congregazione per la Dottrina della Fede ha preso spunto dalla piaga degli abusi su minori all’interno della Chiesa Cattolica per approfondire, con uno sguardo preventivo, le implicazioni degli orientamenti emanati dalle autorità ecclesiastiche già a partire da san Giovanni Paolo II per la vita dei preti, dei seminaristi e dei religiosi. Mons. Scicluna, noto per la sua lotta contro gli abusi, ha affrontato l’argomento illustrando la giusta applicazione dei provvedimenti legali, indicando le vie da seguire per rendere più efficace l’impegno personale e comunitario volto al raggiungimento della piena maturazione umana e spirituale del chierico in fase di formazione iniziale e del sacerdote in formazione continua per l’esercizio di un ministero integrale.