prouniversitate logo8204 

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter, conoscerai le attività dell'UPS.
Privacy e Termini di Utilizzo

 

La Facoltà di Teologia (= FT) si può considerare come la cellula madre da cui prese avvio lo sviluppo dell'intera struttura universitaria. Fu infatti dapprima il bisogno di avere un certo numero di salesiani preparati nel campo teologico per l'opera formativa dei giovani, che indusse i Superiori a chiedere alla Santa Sede, ancora prima del conflitto mondiale 1915-1918, la possibilità che nel Teologato di Foglizzo Canavese (Torino) si conferissero i gradi di baccalaureato e di licenza in Teologia.

La FT - iniziata istituzionalmente nel 1937 e approvata in modo definitivo nel 1940 - s'innestò sulla tradizione del precedente Centro di studi che dal 1923 era stato trasferito nella città di Torino. Ne occupò la sede, ne trasse la maggior parte dei suoi docenti, e divenne il punto d'incontro di numerosi studenti salesiani, provenienti da ogni parte del mondo. Là furono formati sacerdoti che la Santa Sede, in seguito, scelse anche come vescovi soprattutto per i Paesi dell'America Latina e dell'Asia.

Vari sono i Decani che con grande senso di responsabilità e ampiezza di orizzonti hanno guidato la FT nei primi sessant'anni della sua attività. In ordine cronologico sono da ricordare:

Don Eusebio M. Vismara (1940-1945),

Don Nazareno Camilleri (1945-1954),

il Servo di Dio Don Giuseppe Quadrio (1954-1959),

Don Antonio M. Javierre Ortas (1959-1968),

Don Giuseppe G. Gamba (1968-1972),

Don Raffaele Farina (1973-1975),

Don Mario Midali (1975-1981),

Don Angelo Amato (1981-1987),

Don Juan Picca (1987-1993),

Don Angelo Amato (1993-1999). 

Don Manlio Sodi (1999-2005),

Don Giorgio Zevini (2005-2011).

 

Attualmente il decano è Don Damasio Medeiros

Un singolare dono di Dio è stato, senza dubbio, il fatto che i tre primi Decani della Facoltà furono uomini insigni per scienza e santità; la loro memoria resta in benedizione presso gli antichi allievi e presso coloro che possono confrontarsi con i loro scritti.
Essi furono Don Eusebio M. Vismara (1880-1945), uno dei primi animatori del movimento liturgico in Italia;
Don Nazareno Camilleri (1906-1973), di cui, con un profondissimo spirito di preghiera, si ricorda il singolare vigore speculativo;
e Don Giuseppe Quadrio (1921-1963), morto prematuramente, venerato per la profondità e limpidezza dell'insegnamento, per la grande umanità e per la pazienza eroica con cui affrontò una lunga malattia e la morte; di lui è in corso la causa di beatificazione.

Tra i Decani della Facoltà si annovera il Card. Antonio M. Javierre Ortas, che fu anche Rettor Magnifico dell'UPS negli anni 1971-1974. Inoltre è da ricordare che Don Raffaele Farina è stato per ben dodici anni Rettor Magnifico dell'UPS (1977-1983; 1991-1997).  

All'evoluzione e allo sviluppo della FT hanno contribuito diversi fattori. Anzitutto, il trasferimento della sede a Roma, nel 1965, con la riunificazione di tutte le Facoltà in un unico luogo e quindi con l'accresciuta possibilità di un dialogo interdisciplinare più continuo e sistematico. In secondo luogo, l'influsso rinnovatore del Concilio Vaticano II e la sua eco nelle solerti attenzioni della Congregazione Salesiana, sia attraverso il Rettor Maggiore - che è il Gran Cancelliere dell'Istituzione universitaria - sia attraverso le direttive formulate dai "Capitoli Generali" della stessa Congregazione. In terzo luogo, le indicazioni della Santa Sede, prima con le Normae quaedam e poi con la Costituzione apostolica Sapientia Christiana. E infine, le più diverse sfide emergenti - e le conseguenti domande di qualificazione - dalle situazioni culturali e pastorali in cui le Chiese di tutti i continenti si sono trovate a doversi confrontare negli anni del dopo Concilio.

Il trasferimento della sede da Torino a Roma ha fatto sì che a Torino rimanesse la sezione staccata della Facoltà, dove è possibile conseguire il baccalaureato e la licenza in teologia pastorale.

Due centri teologici della Germania, prima collegati alla FT, nel 1993 sono stati a loro volta promossi a Facoltà:
si tratta della Philosophisch-Theologische Hochschule di Benediktbeuern (Baviera),
dei Salesiani; e della Theologische Hochschule di Vallendar (Coblenza), dei padri Pallottini.

Altri Istituti, dopo essere stati "affiliati" alla FT, sono stati promossi a centri "aggregati", avendo così la possibilità di conferire - oltre al titolo di baccalaureato - anche quello di licenza.

Si tratta dell'Istituto Teologico «S. Tommaso d'Aquino» di Messina (Italia); del «Sacred Heart» Theological College di Shillong (India); del Salesian Studentate of Theology «Kristu Jyoti College» di Bangalore (India); dell'Instituto de Teología para Religiosos - ITER di Caracas (Venezuela).

Risultano inoltre "affiliati" alla FT altri centri teologici, che possono conferire il titolo di baccalaureato:  l'Instituto Teológico Salesiano di Guatemala (Guatemala); il «Don Bosco» Center of Studies di Manila (Filippine); l'Instituto Teológico «Pio XI» di São Paulo (Brasile); l'Instituto Teológico Salesiano «Cristo Resucitado» di Tlaquepaque (Messico); l'Institut de Théologie «Saint François de Sales» di Lubumbashi (Congo); l'Instituto «Santo Tomás de Aquino» di Belo Horizonte (Brasile); l’Instituto Superior de Estudios Teológicos «Cristo Buen Pastor» - ISET di Buenos Aires (Argentina); l’Istituto Teologico Salesiano «Filippo Rinaldi» di Ho Chi Minh (Vietnam) e il Salesian Don Bosco Theological Centre - DBTC (Kavarapettai – India).

È da segnalare infine la "sponsorizzazione" dell'Institut Superior de Ciènces Religioses «Don Bosco» di Barcellona (Spagna) e la Scuola Superiore di Specializzazione in Bioetica e Sessuologia di Messina (Italia).

 

Recensioni

RICERCHE STORICHE SALESIANE

Don Bosco per l’alfabetizzazione dei giovani a metà secolo XIXVITO MAURIZIONel contesto del dibattito sulla scuola popolare in Piemonte nella prima metà dell’Ottocento ed in rapporto con alcune esperienze educative...

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.