prouniversitate logo8204 

 L’Associazione Pro Universitate Don Bosco

si ispira alla promozione del progetto educativo di San Giovanni Bosco,

come applicato nel contesto culturale, sociale e di studi dell’Università Pontificia Salesiana. 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter, conoscerai le attività dell'UPS.
Privacy e Termini di Utilizzo

thumbnail Ry174tttRqmzytxcSSnKUQ(Roma, 28 febbraio 2018) - Mercoledì 21 Febbraio 2018, docenti e studenti della Facoltà di Lettere Cristiane e Classiche (FLCC) hanno partecipato, nell’aula “Juan Vecchi, all’Acroasis latina, offerta dal sig. Petrus-Ivus Fux, ambasciatore della Confederazione Elvetica presso la Santa Sede. Il sig. Fux ha illustrato quali ragioni hanno stimolato due informatici europei, John Berners-Lee e Robert Cailliau, appartenenti al CERN, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, a sviluppare il sistema chiamato Totius Terrae Tela, conosciuto come World Wide Web. Esso è un sistema di pagine ipertestuali, concepito con lo scopo di facilitare la comunicazione degli informatici e favorire una collaborazione internazionale. Questa ragnatela informatica, “ecumenica e mondiale”, come ha affermato il sig. Fux, può rappresentare una nuova “lingua franca”, da intendersi come lingua libera e comune, che tutti possono utilizzare sebbene nessuno possa rivendicarla solo per sé stesso. 

Il secondo interrogativo affrontato è stato attinente alla probabile analogia tra il sistema TTT e la Biblioteca Apostolica Vaticana. In conclusione l’insigne ospite ha sostenuto che, a differenza della BAV, la biblioteca telematica talvolta si rivela una “caupona hispanica”, nella quale anche mendaci e sciocchi possono intrufolarsi per divulgare notizie, immagini, video…

L’Acroasis latina ha preceduto la celebrazione del Dies Facultatis della FLCC, svoltosi il 22 Febbraio 2018. Docenti e studenti, convenuti nell’aula “d. Juan Vecchi”, hanno commemorato l’istituzione del Pontificium Institutum Altioris Latinitatis avvenuta il 22 Febbraio 1964, e coincidente con la festa liturgica della Cattedra di San Pietro, come ha ricordato il Rettore Magnifico, don Mauro Mantovani. Il Rettore ha inaugurato la ricorrenza, evidenziando come la FLCC cerchi di realizzare l’obiettivo comune che ci accompagna, “Ascolto e Cammino”. La Facoltà, infatti, presta ascolto alla classicità greca e latina e alla cristianità per salvaguardarle dall’oblio. Ha tenuto inoltre a sottolineare la grande intraprendenza, che caratterizza le attività di docenti e studenti della FLCC. Volontà e operosità, elementi imprescindibili per qualsiasi cammino umano, assumono una funzione determinante in un ambiente pervaso dai valori della paideia greca, latina e cristiana, come quello della FLCC. Concludendo ha espresso la propria ammirazione nei confronti del Pontificium Institutum Altioris Latinitatis per lo zelo nello studio della lingua latina, ricordando la tradizione salesiana tesa a promuovere il latino come strumento educativo nella formazione dei giovani.

Di seguito il Preside-Decano Prof. Miran Sajovic ha avviato la prima parte dell’evento in cui alcuni studenti della facoltà hanno esposto brevi elaborati relativi allo sviluppo letterario di quei generi fioriti in ambito pagano-classico e reinterpretati da autori cristiani.

INAUGURAZIONE FLCC 2 La giornata è proseguita con un colloquio con il Prof. Paolo De Paolis, professore di filologia classica presso l’Università di Cassino e Presidente della Consulta Universitaria di Studi Latini, il quale ha risposto ad alcune domande.

Sottolineando come al di là del metodo didattico, gli studi umanistici permettono di concepire l’insegnamento come una missione piuttosto che una professione, e quindi di acquisire l’idoneità a relazionarsi con altre persone umane. Il colloquio si è concluso con l’intervento del Prof. Roberto Spataro che ha ringraziato il Prof. De Paolis per aver ricordato a docenti e studenti della FLCC di essere “benefattori dell’umanità”.

Dopo un breve intervallo, il Preside-Decano Prof. Miran Sajovic e il Prof. Mauro Pisini hanno presentato il libro intitolato Certamen Latinum Salesianum I nel quale sono state raccolte composizioni in lingua latina, in prosa e in poesia, prodotte da chi ha partecipato al concorso internazionale di composizione latina, indetto l’anno precedente presso la FLCC. Il Decano ha illustrato brevemente l’organizzazione del libro e ne ha precisato l’obiettivo: incoraggiare a scrivere in latino.

Particolarmente gradita ai presenti è stata la riflessione del Prof. Mauro Pisini, che ha osservato come solo l’amore per la lingua latina sia necessario per infondere nei giovani l’interesse nei suoi confronti e quindi per sollecitarli a dedicarvisi quotidianamente. A tale scopo ha proposto di promuovere l’uso del latino negli atenei, perché scrivere in latino è mostrare sempre un animo genuino e vero. Testimonianza di una latinitas viva, ha soggiunto il Prof. Pisini, è il libro Certamen Latinum Salesianum, che attesta l’ingegno di coloro che, ispirati da una visione di latinitas energica e autentica, hanno elaborato testi in prosa e in poesia in lingua latina. Conclusasi la presentazione, tutti hanno partecipato alla Celebrazione Eucaristica presieduta dal Rettore emerito dell’Università Pontificia Salesiana, Prof. Carlo Nanni, svoltasi nella Cappella “Gesù Maestro”. 

La giornata si è conclusa, in un clima di familiarità e complicità, con un lauto banchetto nella mensa universitaria.

Recensioni

RICERCHE STORICHE SALESIANE

Don Bosco per l’alfabetizzazione dei giovani a metà secolo XIXVITO MAURIZIONel contesto del dibattito sulla scuola popolare in Piemonte nella prima metà dell’Ottocento ed in rapporto con alcune esperienze educative...

"ACCIO' CHE MEGLIO SIANO INTESI…

Il volume edita gli Atti dei tre sinodi celebrati da Mons. Giovanni Am-brogio Caccia, vescovo di Castro, diocesi del Patrimonio di San Pietro in Tuscia (oggi incorporata nella diocesi di...

DON BOSCO. STORIA E SPIRITO

Quest’opera è intitolata Don Bosco, storia e spirito. “Storia”, perché la vita e l’opera di don Bosco si sono svolte in un contesto di eventi da cui è scaturita una...

ORDO RATIONIS VIRTÙ E LEGGE. Studio sull…

Nel panorama attuale degli studi di morale tomista, questo testo costituisce per certi versi una novità. Assumendo come riferimento privilegiato l’esposizione della dottrina morale della Summa Theologiae, l’Autore mira a...

I SOGNI DI DON BOSCO Esperienza spiritua…

Il volume contiene una serie di saggi dedicati a studiare, con diversi approcci e da molteplici punti di vista, i sogni di don Bosco. Il tema ha molti motivi d’interesse...




(c) 2005-2014 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®.