Versione BETA

Questa sezione raccoglie storie e racconti dei “protagonisti” dell’Università Pontificia Salesiana, costituita da persone, vicende, progetti, percorsi di vita, professionali e vocazionali.

Come ci ricorda Papa Francesco “Abbiamo bisogno di una narrazione umana, che ci parli di noi e del bello che ci abita; che racconti il nostro essere parte di un tessuto vivo; che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri”.

Ecco allora l’idea di dar voce ai “protagonisti dell’UPS”: docenti, studenti, collaboratori, exallievi, che grazie al loro servizio continuano a rendere l’Università Pontificia Salesiana un luogo di cultura e incontro.

Studente di Teologia, si sta specializzando all’UPS in Pastorale Giovanile. Diversi incarichi ricoperti nell’ambito dell’accompagnamento dei giovani. La pazzia più grande? Lanciarsi col paracadute da 4000 metri di altezza
Ex allievo della Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale, ha lasciato all’UPS i suoi ricordi più belli: una comunità educante in cui crescere professionalmente e umanamente
Da oltre trent’anni è responsabile del Centro stampa dell’UPS. Nel 1965 inaugurò l’oratorio salesiano che in breve divenne punto di riferimento del nascente quartiere “Nuovo Salario”: e da allora diventò per tutti “Beppe”
Docente di Pastorale giovanile, ha avuto la possibilità di partecipare come esperto al Sinodo sui giovani. C’è un bisogno di un pensiero “nuovo”, per guardare al futuro con coraggio e fiducia
La difficoltà di scegliere, dopo il liceo, la strada giusta. I dubbi e le paure di una giovane diciottenne sono diventati lo stimolo per coltivare le sue passioni: la fotografia, l’arte e il cinema
Sacerdote del Benin, ha studiato all’UPS specializzandosi in Lettere Cristiane e Classiche. Oggi ai suoi studenti insegna a non arrendersi davanti alle difficoltà e a credere sempre nelle proprie capacità
È all’UPS dal 1987, ma la passione per il suo lavoro è la stessa del primo giorno. Per lei il lavoro nella Biblioteca Don Bosco non è un “mestiere” ma l’opportunità di mettere al servizio degli altri le proprie competenze
La prof.ssa Carla de Nitto ricorda l’energia, l’allegria e la determinazione di don Carlo Nanni, Rettore emerito dell’UPS, Decano e storico docente della Facoltà di Scienze dell’Educazione
L’UPS gli ha permesso di coniugare la passione per lo sport e l’interesse per la Psicologia. I mesi di lockdown e la didattica a distanza non sono stati semplici: all’improvviso sono mancate le amicizie e le relazioni umane
È stato studente e ricercatore, attualmente è docente di Pedagogia sociale nella FSE e Segretario generale della Caritas di Roma. Per lui l’UPS è una comunità educante, uno spazio di crescita in cui tutti si chiamano per nome
www